mercoledì 13 marzo 2013

Dalla fine del mondo



Il gregge ha un nuovo pastore scelto dai lupi di sempre. Sento parlare di papa progressista e attento ai poveri. Un papa progressista è una contraddizione in termini, e quanto all’attenzione verso i poveri possono testimoniarlo duemila anni nei quali i preti hanno sempre predicato che i poveri stronzi devono pagare quaggiù il prezzo dell’eternità promessa.

I preti, e con essi il loro capo, insistono da millenni che la verità immutabile che essi detengono trova la sua paternità nel creatore e regolatore dell’universo. Questi masticatori di concetti astratti non hanno inventato nulla che riguardi la produzione e il benessere materiale degli umani, anzi, al contrario, si sono sempre opposti a ogni tipo d’innovazione cercando di immobilizzare la storia e la società.




Se non fosse che oggi è scientifico affermare che ogni progresso ha un rovescio della medaglia, per nostra fortuna la scienza ha annichilito gli effetti della barbarie religiosa così come per secoli è stata conosciuta. Da quando è nato un nuovo rapporto libero e volontario tra coscienza individuale e fede religiosa, per la Chiesa cattolica è suonata la campana a morto.

Questa gerarchia divina è lontana, anche psicologicamente, dalla complessità moderna, prigioniera di dogmi e misteri sigillati, d’incantesimi e linguaggi primitivi che non sanno dire nulla di nuovo ai bisogni e problemi degli uomini così come vengono declinati oggi. Se vogliono la castità, offrano l'esempio: si castrino. Se sono a favore dei poveri e degli ultimi, diano prova donando tutto il denaro che affluisce nelle loro banche a chi ha bisogno d'aiuto.

Questa burocrazia celeste è specializzata nel ripiegamento dai buoni propositi, per essa ciò che è proclamato ha maggior peso di ciò che viene effettivamente compiuto, e pertanto non devono impressionare le folle plaudenti, in fin dei conti l’elezione del papa è uno spettacolo, peraltro abbastanza deludente.

9 commenti:

  1. mmm... quindi tu dici che non c'è da preoccuparsi nemmeno di questo... a me piacerebbe condividere la tua fiduciosa solida convinzione... mmm... ma non c'è il concreto rischio che Pampas Francisco manovri in segreto per far vincere il prossimo mondiale all'Argentina? Io stanotte non ci dormo solo all'idea, già lo so!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmm ... sarà guerra ai prossimi mondiali in brasile

      Elimina
  2. Segnalo:
    http://www.tzetze.it/2013/03/il-lato-oscuro-del-cardinal-jorge-mario-bergoglio-oggi-papa.html

    Il lato oscuro del cardinal Jorge Mario Bergoglio oggi Papa

    F.G

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazi. certe cose vanno valutate con molta attenzione

      Elimina
  3. celerità dell'informazione web : non erano passati nemmeno 5 minuti dal " sacro annuntio vobis " che, sul Fatto quotidiano, un comune lettore segnalava quello che oggi è riportato su tutti i più importanti quotidiani internazionali !!! pazzesco.

    RispondiElimina
  4. Sacche gigantesche di ignoranza unite connivenza con la grande borghesia di tutti i paesi, ormai altrettanto superstiziosa e ignorante dei peones, sono il terreno di coltura della Chiesa Cattolica Apostolica Romana.
    Gente che bolla il metodo scientifico come relativista, ma poi ti parla in tutta serietà del Terzo Segreto di Fatima.
    La povertà come virtù degli altri.
    Abiti talari che simbolaggiano la castità, lunghe palandrane che azzerano la sessualità per permettere l'ingresso in un Regno dei Cieli ormai asfittico, relegato alle televisive esperienze post mortem con l'onnipresente Gesù che tende la mano ... nel frattempo però i ragazzetti vengono a loro, ogni giorno, carezzine di qua, toccatine di là ... un pantheon di santi da fare invidia alla cosmologia indù ... Una organizzazione politica che vuole infilarsi in ogni anfratto della mente dei poveri pellegrini...
    Giornalisti di basso livello folgorati dala madonna di Medjugorie e da Padre Pio...
    Come si trattiene il vomito?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. temo che l'unica sia ricorrere al Plasil ... meglio iniezioni però, le pillole son troppo leggere :S

      Elimina
  5. La Chiesa Cattolica e la categoria umana che ad essa fa riferimento è la contraddizione vivente . Oggi il Papa avrebbe confessato che la scelta del nome gli sarebbe stata ispirata dall'amico cardinale che al momento dell'elezione gli avrebbe sussurrato ... ricordati dei poveri ! e giù plausi e manifestazioni di giubilo per un affermazione così "originale e straordinaria " .al racconto del Papa non Emerito io mi sono chiesta -ma se l'amico Cardinale glielo ha dovuto ricordare significa che nell'agenda di ogni Papa, fin ad oggi , la voce P di Poveri forse non era proprio contemplata ......e da quando in qua "la povertà" per la Chiesa dovrebbe essere un valore da riscoprire o da ricordare ? sono stupefatta .Questo Bergoglio , prete gesuita , sta speculando sulla figura di uno dei personaggi più belli che la storia abbia mai raccontato. - assimilarsi a San francesco non è cosa divina .avrebbe fatto cosa molto più umile se avesse attinto alle sue origini e avesse scelto un nome più appropriato alla sua storia ; Ignazio , ad esempio, suonava meglio. ciao mia cara .

    RispondiElimina
  6. La Chiesa Cattolica e la categoria umana che ad essa fa riferimento è la contraddizione vivente . Oggi il Papa avrebbe confessato che la scelta del nome gli sarebbe stata ispirata dall'amico cardinale che al momento dell'elezione gli avrebbe sussurrato ... ricordati dei poveri ! e giù plausi e manifestazioni di giubilo per un affermazione così "originale e straordinaria " .al racconto del Papa non Emerito io mi sono chiesta -ma se l'amico Cardinale glielo ha dovuto ricordare significa che nell'agenda di ogni Papa, fin ad oggi , la voce P di Poveri forse non era proprio contemplata ......e da quando in qua "la povertà" per la Chiesa dovrebbe essere un valore da riscoprire o da ricordare ? sono stupefatta .Questo Bergoglio , prete gesuita , sta speculando sulla figura di uno dei personaggi più belli che la storia abbia mai raccontato. - assimilarsi a San francesco non è cosa divina .avrebbe fatto cosa molto più umile se avesse attinto alle sue origini e avesse scelto un nome più appropriato alla sua storia ; Ignazio , ad esempio, suonava meglio. ciao mia cara .

    RispondiElimina