lunedì 22 settembre 2014

Autoillusione



Dicono i militanti emiliani del Pd a Renzi:

“Il 40 e passa per cento in Europa l’hai avuto per salvare l’Italia, non per fare lo stronzo”.

C’è chi ha votato per una vita per il Pci, poi per il Pds, e ancora per i Ds e per il Pd, infine per salvare l’Italia ha votato in Europa per Renzi. C’è un po’ d’incongruenza in quest’ultima espressione, ma sorvoliamo sui dettagli e apprezziamo la sostanza.

Sull’altra sponda c’è chi ha votato di tutto, prima ancora di amare Berlusconi e poi magari anche Grillo, e per finire vota in Europa per Renzi, naturalmente per il bene dell’Italia. C’è molta (apparente) incongruenza in questa evoluzione, ma sorvoliamo sulla sostanza e apprezziamo le dichiarazioni di buona volontà.

Ognuno a modo suo vuole il bene dell’Italia, vuole salvarla. Una crocetta sulla scheda, poi l’urna, e l’Italia è salva da tutto ciò che vogliamo e desideriamo già la sera stessa in cui la tivù trasmette le proiezioni. È salva di volta in volta da Berlusconi, da Prodi, dal comunismo, dalla reazione, dalla casta, dalla mafia e dalla Merkel.


Con il voto si mantiene viva l’illusione, di essa si servono i padroni del mondo per uccidere ogni verità e cambiare realmente le cose, a modo loro, come del resto possiamo verificare ogni giorno su qualunque tema.


*


" ... una visione di classe resa impossibile dalla trasformazione delle classi".

4 commenti:

  1. http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2014/09/22/infortuni-procura-rovigo-ipotesi-omicidio-colposo-plurimo_QYSqXNsxphMhUCCh2zi5rO.html

    Non si capisce mai fino a che punto sia il padrone che risparmia sulla sicurezza, o l'operaio che se ne fotte delle misure di sicurezza.

    RispondiElimina
  2. Settore edile. Alla sicurezza sono preposti il titolare d'impresa e il coordinatore della sicurezza, figura diversa dal direttore lavori, (anche il committente penalmente è coinvolto) che quasi sempre redige più piani di sicurezza per sbarcare il lunario, ma nel contempo si trova impossibilitato nel seguire tutti i cantieri per i quali ha compilato i suddetti piani. Il testo dei piani della sicurezza si trova su supporto informatico e molte volte per normali opere di manutenzione edile si leggono avvertenze che riguardano la pesca alle anguille che poco c'entrano, ma l'elaborato risulta così più corposo e regge meglio la nota professionale esposta.
    Questo sommariamente per la normativa e la carta. Il cantiere edile è un luogo di lavoro che presenta sempre moltissime e differenti occasioni di pericolosità e nel contempo spesse volte diventa compito estenuante imporre semplicemente l'elmetto e la corda di tenuta nel momento dell'erezione di un ponteggio (osservate i cantieri mentre camminate ovunque abitiate).
    Il riferimento è relativo unicamente al Nord addomesticato (per vaste quote del sud con paesi 'primitivi' all'estero no comment) e non riguarda il settore industriale che non conosco (per gli operai morti nella cisterna sarebbe opportuno conoscere la dinamica del fatto e ulteriori dettagli). Faccio presente che contrariamente a quello che si pensi gli incidenti sul lavoro sono più frequenti il lunedi mattina piuttosto che il venerdi dove malgrado la stanchezza l'attenzione è più costante).
    Con tutto quello che comportano le generalizzazioni.

    RispondiElimina
  3. http://4.bp.blogspot.com/-nHRDgK0IofM/USjkBft0GKI/AAAAAAAACnw/FWsPvMBX8yI/s1600/lo-schiavo-urne.jpg

    RispondiElimina
  4. Aborrisco Michele Serra.

    RispondiElimina