sabato 31 ottobre 2020

Come neanche il virus

 

Può succedere di tutto, qui come altrove. Le immagini dei parigini in fuga sono eloquenti. Da che cosa fuggono, dal virus? Neanche per idea. Tutti irresponsabili, stiamo scivolando verso l’anarchismo?

La cosa più banale che si possa dire, ma che va detta, e che l’umanità sta attraversando un brutto sogno e il potere non è all’altezza della crisi, il che non è una sorpresa. Siamo completamente rannicchiati nella nostra situazione, perdendo interesse per tutto il resto. Si salvi chi può e come ci riesce.

Perciò la fuga, non solo fisica.

Fermiamo tutto, ci dicono politici, amministratori pubblici, premi Nobel della chiacchiera televisiva, che non sanno nulla di come viviamo, dei nostri quartieri, e però prendono decisioni per noi. Per problemi che non conoscono. Non sanno come vivono le persone comuni: un cameriere, un ristoratore, una colf, una guida turistica, un autista, un lavoratore pendolare, una barista, un giovane o un anziano a 750 euro, una mamma con figli che vanno all’asilo e a scuola.

Lor signori si fanno consegnare la spesa a domicilio, la loro colf non si deve ammalare, l’autista sia puntuale, la parrucchiera pronta, il mondo in vendita ai loro piedi .

Gli stessi che sono oggi a cantare le lodi del servizio sanitario pubblico fino a ieri argomentavano sui giornali e sui social i benefici del taglio delle spese e delle privatizzazioni della sanità, che di quella privata sono azionisti.

Condividono dividendi grazie ai licenziamenti, al precariato e allo sfruttamento. Il mercato sei tu, ci dice la loro pubblicità. Siamo fatti complici di questo stato di cose, schiacciati in un meccanismo perverso.

Hanno benedetto il virus per motivi di cassa e ora sono ricoverati in un ospedale pubblico, in cura con il Remdesivir, che non doveva funzionare. 

Perché nessun farmaco devessere efficace, nessun vaccino deve arrivare troppo presto e nessuna vaccinazione sarà rapida e l’immunizzazione duratura. È questo che fin dall’inizio ci stanno ripetendo alla nausea.


Non esiste nessun’altra presunta democrazia dove il capo dell’esecutivo non sia stato eletto. Ciò è accaduto nell’ultimo decennio in Italia per ben tre volte. Tanto più grave se anche il ministro dei temporali a sua volta non è stato eletto.

È comune a tutto il mondo, invece, che l’informazione pubblica sia in mano al potere politico e a quello economico. Non venite a dar lezioni di democrazia, buffoni asintomatici. 

Dobbiamo reagire e dire: basta, basta, basta. Già questo è un atto dimpegno civile e politico. Che li spaventa come neanche il virus.


16 commenti:

  1. I bobo fuggono dalle loro case di 35 metri quadri , umidi e profumatamente pagati; lo fanno comunque appena possono.
    Il resto della Francia li aspetta per continuare a spennarli in provincia.

    RispondiElimina
  2. In questi mesi ne abbiamo viste e lette di stronzate, ma guarda questa:https://twitter.com/mante/status/1322272645124182016?s=19

    RispondiElimina
  3. non sanno come vive la gente comune dici, ma sanno benissimo la distanza che li separa da essi (la distanza che li separa dei fessi) - la mantengono e la misurano al millimetro specie coloro che sono ascesi per merito proprio inconfutabile. Le vie del Signore sono finite.

    RispondiElimina
  4. Basta, basta, basta. Basta, per Dio! Pieni poteri ad Olympe! Ok, non sarà stata eletta, vorrà dire che sarà la quarta ed ultima prima del regno del sole. Lei sa tutto, lei sconfiggerà il virus a mani nude, lei porterà la ricchezza dove la ricchezza deve andare, tra i poveri, tra gli ultimi e non "dai soliti" (ci siamo capiti). Già che ci sei, Olympe, supera anche il capitalismo, così ci togliamo il pensiero. Ripeto: basta, basta, basta. LORO hanno i giorni contati, noi contiamo su Olympe. Lei SA, lei ci guiderà. Viva Olympe, viva diciottobrumaio, viva la democrazia, viva la libertà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un sintomo meno frequente della dispnea, ma c'è anche questo

      Elimina
  5. "hanno benedetto il virus per motivi di cassa" non so immaginare quali.

    RispondiElimina
  6. Medici ospedalieri che per anni si sono intascati i premi di produzione e che chiedono il lockdown. Potrebbero solo stare zitti in questo momento. Ci aggiungerei anche quelli alle varie categorie già citate. Forse le risarciranno loro le varie attività che andranno in fallimento o chi si suiciderà perchè non potrà dar da mangiare a se stesso o alla propria famiglia?

    RispondiElimina
  7. Al netto di lockdown sì o no, immunità di gregge senza vaccinazione sì o no, anziani da segregare in casa sì o no.
    In quale parte della nostra Costituzione c'è scritto che il presidente del consiglio deve essere eletto dal popolo?
    Siamo in una repubblica parlamentare, per cui queste sono le nostre regole democratiche.
    La repubblica presidenziale va bene per gli americani,i russi o i francesi, che hanno la libertà di scegliere di votare direttamente a scelta alla presidenza o un sociopatico o un politico comprato da qualche corporation o un ex ufficiale dei servizi segreti, note agenzie democratiche. Loro hanno la bella illusione che se votano direttamente la persona "decidono".
    Non decidiamo qui e non decidono loro là, almeno se parliamo di classe lavoratrice, che al massimo col voto nelle varie nazioni, compresa la nostra, si dà una bella martellata agli zebedei ogni volta che vota, andando dietro al pifferaio di turno.
    A proposito, l'alfiere della libertà di stampo anglosassone Boris Johnson decide per il lockdown nazionale dal 5 novembre al 2 dicembre: "Se non agiamo ora rischiamo di avere migliaia di morti al giorno". Questo non perché teme il disastro del servizio sanitario inglese ma perché sarà pagato dai medici che hanno grandi premi di produzione grazie alla falsificazione dei certificati di morte dei loro pazienti deceduti gonfiando i numeri dei morti per covid 19 ^_^.
    Saluti,
    Carlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I premi produzione possono arrivare anche a 4000€ tassati al 10%. Nessuno ha parlato di gonfiare cifre o falsificare certificati di morte. Ma di un briciolo di decenza, prima di aprir bocca e fare richieste, nei confronti di chi perde lavoro e sostentamento quello si.

      Elimina
    2. Sarò distratto, ma non ho letto la parola “anticostituzionale” nel post. Sempre se la memoria non mi inganna, credo che ci si riferisca ai signori Monti, Renzi e Conte. La sequenza potrebbe risalire all’indietro, inglobando Ciampi e Amato. Sinceramente, e fuor di polemica, a me non sembra che si tratti di esempi eclatanti di buon governo, tali da giustificare quello che è un unicum in tutto il mondo. Lo dico perché, se Carlo gli contrappone cattivi governanti eletti, entra dialetticamente nel merito.

      Elimina
    3. Ripensandoci, mi accorgo di avere omesso Lamberto Dini. Come spiegarmi la dimenticanza? Non posso che citare il sig. Thomas Mann da Lubecca, che così parlava di certe farfalle: volano senza nascondersi mai e senza che alcun animale, sia scimmia o uccello o lucertola, si degni di guardarle.Perché? Perché sono una schifezza.

      Elimina