martedì 5 settembre 2017

I cretini c’erano già!



* * *

A proposito di bufale. Che certezza abbiamo che in Corea del Nord sia stata fatta esplodere una bomba all’idrogeno? Stamani ascoltavo per radiotre scienza l'intervento di uno di quelli che sanno bene le cose: Wolfango Plastino, docente di fisica applicata all’università di Roma Tre, esperto che partecipa a gruppi internazionali di una rete mondiale di monitoraggio per quanto riguarda i test nucleari. La sostanza è questa: si tratta, dai dati rilevati, di un’esplosione pari a 15-20 kiloton (kT), potenza del tutto diversa da quella indicata dai media in questi giorni (100 kT), a cominciare dall’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap.

Per avere un raffronto: i due ordigni che hanno raso al suolo Hiroshima e Nagasaki nel 1945 hanno rilasciato una energia, rispettivamente, di 13-18 e 18-23 kT. Bombette rispetto alla prima bomba all'idrogeno, o bomba H testata nel 1952 e che ha liberato un'energia pari a 10.400 kT, ossia quasi mille volte superiore a quella della bomba di Hiroshima. Due anni dopo (1954) sempre gli Usa hanno testato Castle Bravo, un dispositivo termonucleare a propellente di fusione solido, che ha liberato 15.000 kT. Anche le bombe all’idrogeno testate da Francia (a Mururoa la potenza corrispose a 200 bombe del tipo di Hiroshima) e Gran Bretagna non erano da meno. Nel 1961 l'URSS ha testato la Bomba Zar (Tsar Bomba o RDS-220), la più potente bomba all'idrogeno sperimentata dall'uomo, che ha liberato 50.000 kT di energia.

Da ciò che dice Wolfango Plastino, non c’è ancora alcun dato disponibile, anche solo indiziario, per affermare – oggi – che si sia tratto di un ordigno all’idrogeno. Nei prossimi giorni ne sapremo forse di più.


5 commenti:

  1. E Hollywood ti ha fatto credere che sono i buoni:

    LA MORTE CHE CONSUMA
    http://sollevazione.blogspot.it/2017/09/la-morte-che-consuma.html

    Ciao. g

    Ps. Non avere dubbi, il tuo lavoro è proficuo. Magari noi lettori dovremmo ingegnarci di più per farti conoscere.
    Personalmente avevo riscontrato un aumento di lettori del tuo blog quando inserivo copia dei tuoi post in altri blog. Numeri interessanti con il blog di grillo (proprio per quella carenza di fondo nell'analisi e proposta politica che tu rilevi) e nei commenti del fatto. Ma, finito l'esperimento, non ho più tempo x continuare e poi, a volte, sparisce il riscontro dei dati di blogspot )

    RispondiElimina
  2. La ricerca militare è andata avanti dagli anni '60 e le bombe H oggi sono miniaturizzate . Ad esempio i Topol, Yars, bulava russi portano da 3 a 6 testate dal peso di poche centinaia di kili ciascuna e potenza standard di 500KT (25-30 "Hiroshima ")
    Inoltre ho qualche dubbio sulla buonafede dell "esperto" , per un 6.3 Richter ci vogliono almeno 150kT. Quindi i casi son due : o la NK ha spacciato un terremoto per un test nucleare o ha davvero fatto esplodere una bomba H.
    ws

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho inserito nel post una tabella comparativa

      Elimina
  3. secondo la tabella un 6.3 equivale a 60kt ma un "fattore 2" su scala logaritmica ha poco significato; secondo altri infatti si tratterebbe di 120KT
    http://www.focus.it/scienza/scienze/corea-del-nord-e-test-nucleari-che-cosa-si-puo-capire-dai-terremoti

    Quindi o 60kt o 150 KT in ogni caso sono potenze che non possono essere raggiunte da bombe a fissione e la mia conclusione resta valida.
    ws

    RispondiElimina
  4. LA MORTE CHE CONSUMA
    http://sollevazione.blogspot.it/2017/09/la-morte-che-consuma.html

    RispondiElimina