lunedì 11 febbraio 2019

A prescindere ...



I salari medi italiani sono i più bassi. Di gran lunga i peggiori. Da fame. Sempre a causa della scarsa "crescita" (nero incluso), e della scarsa produttività del lavoro della seconda manifattura europea, vero? E, difatti, ci sono schiere di eruditi che sostengono che i salari sono ancora troppo poco competitivi, ma non già i salari al netto (fatto palesemente insostenibile), bensì a causa degli oneri sociali, più alti che negli altri paesi. E avanti con le favole, a prescindere. 

Mentre, viceversa, l'indefesso sforzo produttivo e soprattutto creativo di manager e leccaculi vari è nella media europea! 

E se reintroducessimo un po' di scala mobile, tanto per favorire i consumi interni e tassassimo le rendite e i patrimoni introducendo una imposta su successioni, donazioni e ammennicoli vari fotocopiando, a scelta, la legislazione tedesca o francese? Tanto per sentirsi in "asse" con i più meglio europei assai.

2 commenti: