mercoledì 30 agosto 2017

In attesa, ma non troppo



Sarà curioso vedere, per chi ci sarà, come reagirà l’attuale sistema economico, basato sull’estorsione del plusvalore, in occasione della prossima rivoluzione, quella dell’auto elettrica e dei suoi annessi e connessi. In attesa, ma non troppo, di tali straordinari eventi, godiamoci lo spettacolo degno dell’epoca delle cannoniere, con, da una parte, la Corea del Nord – che Cina e Giappone non hanno alcun interesse di vedere pacificata con quella del Sud per evidenti motivi economici – e, dell’altra, il potente imperialismo americano che trova nella querelle con la Corea del Nord, dopo averla isolata per decenni, un buon motivo per rafforzare la propria presenza (Ulchi Freedom Guardian, vedi il piano operativo congiunto OPLAN 5015, il quale ha valenza offensiva, checché ne dica wikipedia) in un’area assolutamente strategica e in preparazione della guerra con la Cina.

Poco più di un secolo fa, un incidente, tutto sommato locale e marginale, diede la stura ad un conflitto europeo e poi mondiale che cambiò completamente l’assetto del pianeta, almeno sul piano geopolitico. Quello che invece potrebbe succedere oggi nei dintorni del Mar Giallo e dell’Oceano Pacifico (ma non solo) potrebbe cambiare i connotati al pianeta in modo molto più decisivo e definitivo. Oggi non abbiamo più un barone Wladimir Giesl von Gieslingen, siamo messi perfino peggio.

La scorsa settimana il presidente degli Stati Uniti ha vantato che si stanno spendendo “grandi quantità di dollari” per potenziare il “nostro arsenale nucleare e la difesa missilistica”, per garantire il predominio americano in una guerra nucleare. Sempre la settimana scorsa, l’Air Force ha annunciato importanti contratti per sviluppare un missile furtivo di crociera e nuovi missili balistici intercontinentali. All'inizio di questo mese, la stessa Air Force, ha condotto una seconda prova di volo di una nuova bomba nucleare a gravità.


Tuttavia al proletariato europeo sono dati altri cazzeggi cui dedicare il proprio “dibattito”.

5 commenti:

  1. c'è un bel affollamento di atomiche da quelle parti, il giappone non lo dice ma ci metterebbe mezza giornata a farsela. Kim dal canto suo cerca di difendere il suo originale scalpo come può, guai ai vinti!

    RispondiElimina
  2. Del tutto OT.
    Trovo su "Gli stati generali" http://www.glistatigenerali.com/architettura-urbanistica_beni-comuni/laffaire-patrik-schumacher-e-la-faccia-destra-dellinnovazione-sociale-urbana/
    e poi anche oggi si parla di una nuova cura per leucemia particolare ad un costo particolare...
    E mentre quaggiù ci scanniamo tra schiavi lor signori immaginano tante Dubai sparse per il globo e cure risolutive. E molti schiavi seguiranno con passione queste storie, lieti di poterle vedere.

    RispondiElimina
  3. Ma, cara Olympe, oggi i giornali si occupano dell'anniversario della morte di lady D, delle nozze miliardarie Sutton-Cohen e di "Berlusconi si allarga: compra altre 2 dimore e ottiene permessi
    per lavori e piscina a Villa Certosa" (La Repubblica) e tu scrivi sull'estorione del plusvalore?
    Ma sei obsoleta, matta o la mia migliore amica?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non escluderei alcuna ipotesi

      Elimina
    2. Che sia obsolescenza programmata?? :-P

      Elimina