mercoledì 21 settembre 2016

Après



Après nous le déluge, sembrano dire quelli del governo e i suoi sostenitori, citando una frase attribuita a madame Jeanne Antoinette Poisson. Ed infatti, dopo l’inetto Luigi XV venne il povero Luigi XVI, che tanti debiti fece per aiutare gli ingrati indipendentisti americani. Oggi ricorre il 224° anniversario della proclamazione della prima repubblica francese. In Italia, invece, la terza repubblica dovrebbe nascere tra alcuni mesi, non appena il governo deciderà la data del referendum costituzionale. Sempre che al plebiscito vinca il Sì. Se invece dovesse vincere il No, allora pioverà di brutto e non saranno escluse inondazioni. Renzi potrà dire a sua volta: après moi le déluge! È l’incomprensione che separa il genio dalla plebe. Gli rimarrà solo la stima lontana e impersonale del mercato. Oppure nevicherà copiosamente fino alle quote basse, le scuole resteranno chiuse e nelle farmacie saranno presto esaurite le benzodiazepine. Tutto dipende, dunque, dalla data nella quale si andrà a votare e dall’esito del voto.

8 commenti:

  1. Quindi Olympe, lei andarà a votare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. resto in attesa delle determinazioni, si spera definitive, di Bersani

      Elimina
    2. Insomma, nel caso del referendum, ritiene utile andare a votare?
      Sempre che si possa avere una risposta seria.

      saluti

      Elimina
    3. anche sotto una tormenta di neve

      Elimina
  2. «Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione»

    ...mancano solo la pace nel mondo e la fine della fame.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pane e volpe tutte le mattine a colazione

      Elimina
    2. Ma non ha crisi di rigetto? E non solo per la colazione, a proposito mica letto dei calcoli matematici di probabilità per un inverno che so, tipo 1985? Tutto si risolverebbe......

      Elimina
  3. Uno ha detto che 'non si ha idea delle idee della gente senza idee.'
    Vedremo dopo quello che ci spiegheranno da adesso sino a novembre cosa salterà fuori.

    RispondiElimina