mercoledì 23 marzo 2016

Hic rhodus, hic salta!


I filosofi hanno solo interpretato il mondo in modi diversi; si tratta però di mutarlo.

*

…. la scelta del fanatismo religioso come unica forma di espressione di una contrapposizione sociale e culturale che non trova più altri canali, estinto il sogno della rivoluzione comunista.

Il “fanatismo religioso”, in cui trova radice il terrorismo di questi giorni, viene da Alessandro Gilioli equiparato ad “espressione di una contrapposizione sociale e culturale” paragonabile e alternativa alla lotta per il comunismo, e la rivoluzione comunista derubricata a “sogno”.

Il peggio ci è offerto da quella che fu la “sinistra”, termine astratto che non ha mai significato un cazzo. Ed infatti gli avversari più radicali della rivoluzione comunista si sono sempre trovati a sinistra (o come ex di sinistra).

È fin troppo noto che la curva dei mercati decide, oltre che del destino professionale di questi pupazzi della critica laterale borghese, anche il destino di miliardi di esseri umani. Non di meno  Gilioli scrive:

C'è proprio bisogno di un esercito di sociologi, invece. Così come di urbanisti, di antropologi, di etnografi, di statistici, di psicologi, di studiosi delle emarginazioni e delle diseguaglianze, delle periferie, delle religioni, del razzismo. C'è bisogno come il pane di chi ricerca le dinamiche che creano guerre e morte.

No, per carità, abbiamo già dato: basta con eserciti sociologi, urbanisti, antropologi, etnografi, statistici, psicologi, studiosi delle emarginazioni e delle diseguaglianze, che ci raccontino della loro nuova versione sulle famigerate “dinamiche”.


Che cosa possiamo attenderci da coloro i quali, pur invocando le “necessarie riforme”, accettano le ragioni dell’economia capitalistica, e dunque accettano di fatto anche le soluzioni finali del problema umano secondo la legge del valore di scambio?

11 commenti:

  1. Ma l'esercito dei "cazzologi" borghesi già esiste.
    Forse che Gilioli non s'è accorto, perché ne fa parte.

    caino

    RispondiElimina
  2. Esperti intenti ad innalzare la soglia del dolore, di massa e individuale, soglia a cui non c'è un limite preciso, cosicchè andare a lavorare o mettere una bomba sia adesione e non costrizione. Da questo punto di vista non c'è differenza sostanziale fra Al-Baghdadi (inteso come vertice ideologico) e i cazzologi (buona questa Caino).

    Nella notte buia tutte le vacche sono nere? Ma neanche per idea, non ho intenzione di saltare secoli di storia, eppure tutti sono intenti ad incrementare la potenza sociale (e non meramente geopolitica) della società civile di appartenenza, che si auto-proclami laico-borghese o islamica mi pare significativo ma non definitivo. Incrementare con tutti i mezzi a disposizione.

    L’assurdità del capitalismo totalitario, la cui tecnica di soddisfazione dei bisogni rende quella soddisfazione impossibile, tende alla distruzione dell’umanità… Tutti questi sacrifici superflui sono necessari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non mi parlare di dolore ........

      Elimina
    2. va meglio maestro?

      Elimina
    3. sto organizzando un gruppo di preghiera. se vuoi puoi farne parte. adottiamo anche a distanza. ciao

      Elimina
    4. voglio che torni al 100% intesi? Voglio incrociarti in passeggiata, anche se non ci conosciamo, capire che siamo noi. Occhiolino.

      Elimina
  3. La sostanza della divisione in classi di questa società si legge perfettamente tra le righe di Giglioli

    cito: C'è proprio bisogno di un esercito di sociologi, invece. Così come di urbanisti, di antropologi, di etnografi, di statistici, di psicologi, di studiosi delle emarginazioni e delle diseguaglianze, delle periferie, delle religioni, del razzismo. C'è bisogno come il pane di chi ricerca le dinamiche che creano guerre e morte.

    Insomma c'è bisogno, parafrasando il suo ragionamento, di un esercito di menti superiori che si preoccupino di studiare il divenire (cinematica e dinamica) di questa massa di subumani che diciamocelo, ci danno un po' fastidio perchè non riusciamo a tenerli bbboni...

    La cosa terribile è che la massa è davvero subumana, ci hanno resi mediamente subumani. Anche le persone intelligenti (aggettivo pericoloso..) sguazzano in questo sistema perverso senza cogliere le motivazioni profonde dei problemi.

    O peggio, quando le colgono, sono talmente permeati di ideologia borghese da non vedere nessuna via di uscita.

    RispondiElimina
  4. Purtroppo la "cazzologia" è una cosa maledettamente seria.
    SE ne facciamo la genesi risulta che in fondo corrisponde alla risposta che la Borghesia ha dato dopo Marx, allo sviluppo della complessità,che a sua volta è dovuta anche in parte dell'avanzare delle contraddizioni.
    In passato, senza nemmeno accorgermi è successo pure al sottoscritto di fare il "cazzologo ".
    L'importante è capirlo per tempo.

    caino

    RispondiElimina
  5. diciamo che la cazzologia, cosa serissima anche dal mio punto di vista, sostiene e rilancia -quindi non va semplicemente al traino- la sussunzione di ogni aspetto del processo storico da parte del Capitale. Eppure questa cosa non riesce, ed è una meraviglia riderne in compagnia.

    RispondiElimina
  6. la “sinistra”, termine astratto che non ha mai significato un cazzo.

    No, "sinistra" ha sempre e solo significato una categoria del parlamento borghese.

    RispondiElimina