venerdì 19 aprile 2013

Le fiches di Grillo



La conta per il Quirinale non riesce proprio a coinvolgermi emotivamente, tuttavia che su quella poltrona sieda una persona decente è il minimo. Il motivo per il quale la dirigenza del Pd non vuole Rodotà non lo dirà mai perché non può dichiaralo apertamente. Ed è un motivo molto semplice: Rodotà pur facendo parte dell’establishment, pur essendo uno di loro, non è abbastanza affidabile. Che in quell’ambiente significa una cosa sola: non è abbastanza ricattabile. Cioè non è abbastanza simile a loro.



Devono salvarsi, e allora puntano su Prodi. A Berlusconi andava benissimo Marini, ma non si troverà male nemmeno col bolognese (se sarà eletto). Il vero sconfitto, alla fine, è Grillo. Almeno al momento. Inutile che se ne dolga addossando le sue colpe agli altri che già ne hanno fin troppe di loro. Ripeto per l’ennesima: Grillo avrebbe potuto porre le sue condizioni per il governo, certo non per fare la rivoluzione. Le rivoluzioni non si fanno nel e dal parlamento. Anche questo è stato detto mesi or sono. In tal modo Grillo sarebbe diventato decisivo anche per il Quirinale, tolta la farsa delle candidature via Internet.

C’è chi parla di strategia di Grillo, per esempio Folli sul Sole 24ore. Ma no, non è strategia e nemmeno tattica. È il non aver capito quello che si può fare o non fare con il 25 per cento dei voti nella palude romana e italiana. A uno come Grillo un’occasione del genere forse non capiterà più. Nelle prossime settimane si giocherà tutte le fiches rimaste nel bluff ormai scoperto. Ma la vita, come la politica, non è una partita a poker, anche se a volte le assomigliano.

6 commenti:

  1. Completamente d'accordo! Mi piacerebbe però che argomentassi meglio l'affermazione secondo cui Prodi potrebbe tutto sommato andare bene a Berlusconi. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quando mai ha fatto qualcosa, quando poteva, contro b.? intanto vediamo se lo eleggono, grillo ha detto che non lo vota. continua il bluff, ma ormai è una partita che gioca da solo, un bluff giocando a solitario
      ciao

      Elimina
  2. Non perde solo Grillo, purtroppo.

    RispondiElimina
  3. E se poi venisse dato l'incarico per formare un governo a Rodota'?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tutto è possibile tra le cose possibili, ma lo escludo. intanto bisogna vedere se riescono a eleggere prodi. confesso che di là dell'elezione del pdr non ho chiaro cosa stia succedendo, e credo che sino veramente in pochi a saperlo anche tra gli addetti

      Elimina
    2. Anche io penso che bisogna vedere se riescono a eleggere Prodi, ma penso anche che dietro tutto questo ci sia una strategia, e al primo punto di questa sia quello di mettere all'angolo Renzi.

      Elimina